Sequenze giornaliere di Yoga 4 • Loredana Ghiotti
529
post-template-default,single,single-post,postid-529,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.1,select-theme-ver-4.5,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.4,vc_responsive

Sequenze giornaliere di Yoga 4

Questa semplice sequenza porta a raggiungere uno stato di equilibrio muscolare e un equilibrio della circolazione sanguigna profonda. L’immobilità garantisce una digestione dello stato fisico fino a riflettersi sullo stato psichico. 

La parte respiratoria, in modo particolare, aiuta a recuperare uno stato gioioso, che si radica profondamente nella parte profonda del cervello, e garantisce una riserva preziosa per mantenere una stabilità interiore.

Seduti comodi, gambe raccolte o distese in avanti, appoggiate il dorso delle mani sulle ginocchia o a metà coscia, tenete gli occhi chiusi…

Preparatevi al saluto iniziale…

Eseguite TRE LENTE RESPIRAZIONI…utilizzando il naso per inspirare…e la bocca socchiusa per espirare…

Portate le mani nel gesto del saluto…NAMASKARA MUDRA…(tenendo il palmo delle mani in contatto e posizionando le stesse al centro del petto)…

Ci salutiamo                                        HARI OM TAT SAT

 

 

 

Ora vi stendete in posizione supina…con le gambe ripiegate ad “M”…tenete un piccolo sostegno sotto alla nuca…e preparatevi allo

SCARICO INIZIALE

Portate il palmo delle mani in appoggio sulla muscolatura addominale…

Inspirate lentamente sollevando solo la parete addominale…

Espirate…soffiando lentamente l’aria con la bocca…e per svuotare completamente…fate rientrare la muscolatura pelvica…

Poi…ascoltate le esigenze del corpo…

RIPETERE IN TUTTO PER 7 VOLTE.

E…al termine…raccogliete l’effetto finale…

 

Ora prendete la decisione di portarvi prima in posizione seduta…e dalla posizione seduta…raggiungete la posizione a quattro zampe…e preparatevi ad eseguire…

Il MOVIMENTO DEL GATTO

La posizione a quattro zampe classica prevede le braccia allungate, parallele tra di loro, e con il palmo delle mani bene appoggiato sul pavimento; le cosce sono divaricate, le ginocchia sono correttamente appoggiate sul pavimento (magari con un supporto morbido sottostante per il benessere della rotula), e i piedi sono in contatto attraverso la punta degli alluci…

Se ci sono dei fastidi ai polsi, o alle spalle…si possono tenere le avanbraccia a terra, con le mani appoggiate verso i gomiti…

Passate ora ad eseguire questo movimento:

Inspirando…iniziate gradualmente ad inarcare le vertebre coccigee…le vertebre sacrali…le vertebre lombari…le dorsali…le cervicali…spingendo lo sguardo verso l’alto (se le cervicali sono fragili, spingete lo sguardo solo in avanti) …

 

 

Espirando…iniziate ad arrotondare gradualmente…le vertebre coccigee…le vertebre sacrali…le vertebre lombari…le vertebre dorsali…le vertebre cervicali…spingendo lo sguardo verso i piedi…

 

RIPETERE PER 10 VOLTE

Al termine di questo massaggio dinamico della colonna vertebrale e di tutto il busto…

vi portate seduti…con le gambe vicino al corpo…ed ascoltate l’effetto finale di questa esperienza…

 

Poi…ritornate a quattro zampe…spostatevi nella posizione del ranocchio…appoggiate il palmo delle mani sulle ginocchia…e lentamente…srotolate la colonna…fino a portarvi in stazione eretta…

 

Vi preparate a realizzare:

la POSIZIONE DELL’ALBERO semplice…

Esecuzione:

sentite la pianta dei piedi in contatto con il pavimento…poi cercate di spostare il peso del corpo verso il piede destro…e attendete di sentire che…lentamente…la parte destra del

corpo diventa più pesante…mentre la parte sinistra si alleggerisce…

Ora appoggiate la punta del piede sinistro per terra…fate perno sulla stessa…e ruotate il piede sinistro e la gamba sinistra verso l’esterno…

Lasciate sempre il piede sinistro puntato a terra…

Ora inspirando…sollevate lateralmente le braccia…e le portate in alto oltre la testa…unite il palmo delle mani…e piegate leggermente i polsi…disegnando così la chioma dell’alberello…

Mantenete lo sguardo orientato per terra…in un punto fisso…per mantenere la stabilità del corpo…

Rimanete in questo primo lato di equilibrio…

TEMPO: 7 respirazioni lente

Terminato il tempo di permanenza…espirando…riportate le braccia distese lungo il corpo…rilassate lo sguardo…e poi ruotate nuovamente il piede e la gamba sinistra in posizione frontale…rimettete bene in contatto la pianta del piede sinistro con il pavimento…e attendete il ripristino del peso del corpo su entrambe le piante…

Ascoltate i primi effetti della postura…

Poi vi preparate a ripetere questa esperienza di equilibrio sull’altro lato…scaricando questa volta il peso del corpo sulla pianta del piede destro…e ripetendo tutte le manovre fino a raggiungere la posizione statica… e utilizzate lo stesso tempo di permanenza…

 

Dopo aver completato l’esperienza su entrambi i lati, raccogliete gli effetti dell’esperienza…

Preparatevi ora ad eseguire:

il RESPIRO GIOIOSO

TEMPO: 7 MINUTI

State seduti in posizione comoda, con le gambe raccolte verso il corpo o allungate, mettete un supporto sotto ai glutei, tenete la colonna vertebrale dritta e la muscolatura della schiena morbida.

Utilizzate un fazzoletto per pulire le narici.

Posate il palmo della mano sinistra sul ginocchio sinistro, e avvicinate l’indice della mano destra alla narice destra…

Inspirate lentamente con entrambe le narici… poi…tappate la narice destra…e

Espirate…lentamente con la sola narice sinistra…

Stappate la narice destra…inspirate nuovamente con entrambe le narici…tappate ancora la destra…ed espirate solo con la sinistra…

E…continuate allo stesso modo per il tempo indicato…

Al termine…portate a riposo la mano destra…

Fate un profondo respiro…e ascoltate l’effetto finale di questa tecnica respiratoria…

 

N.B.: tale tecnica aiuta a scaricare tutte le condensazioni emotive, consentendo di recuperare una gioiosità interiore, senza stimoli esterni.

 

Scegliete ora una posizione distesa che vi piace…e restate in relax per 10 minuti…coperti… ascoltando il corpo che respira spontaneamente…

Dopo il breve relax…riportatevi nuovamente seduti comodi…

Fate un profondo respiro…portate le mani in Namaskara Mudra…il gesto del saluto…

 

Ci salutiamo

           

OM SHANTI

 

Grazie per la vostra attenzione